Museo Archeologico Nazionale (Olbia)

Olbia, SS

Il Museo Archeologico Nazionale di Olbia è stato realizzato sull’isola Peddona, nell’area del Porto Vecchio del comune di Olbia. L’edificio, che nelle sue linee architettoniche ricorda una nave, è stato progettato dall’ingegnere e architetto Giovanni Maciocco. La struttura museale si sposa perfettamente con l’area portuale per via della sua caratteristica forma che ricorda una nave ormeggiata, completa di pontili, cordami e passerelle dalle quali si può godere di un meraviglioso panorama della città e del Golfo di Olbia. Il museo è dedicato al ruolo che la città di Olbia aveva fin dall’epoca fenicia, greca e romana. L’esposizione segue un criterio cronologico. Al piano terra sono raccolte le testimonianze del periodo romano, e in particolare si segnalano due relitti navali di epoca romana, delle ricostruzioni di imbarcazioni onerarie romane, timoni e alberi maestri. Nella seconda sala si può visionare un video dedicato alle scoperte archeologiche del porto. Nella terza sala si può ammirare il relitto di un’imbarcazione medievale. Le ultime due sale ospitano delle ricostruzioni dell’antico porto. Il primo piano è dedicato all’area urbana della città, e raccoglie reperti e manufatti propri dell’epoca nuragica, punica e fenicia. Un occhio di riguardo è dato al periodo romano, nella sala di Ercole sono raccolti plastici e documenti che raccontano il periodo della piena romanizzazione a partire dal I secolo a.C. L’ultima sala, o sala sei, è dedicata al periodo bizantino.

Info

Portami Qui

Ottieni indicazioni

Map is loading...

Olbia

... spiagge